Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno

Articoli con tag ‘ridiamoci su’

Ridiamo un po'… Scritte trovate in giro per Napoli


(Panettiere)
"QUANDO VI DIVENTA DURO VE LO GRATTUGIAMO GRATIS,  MA META' CE LO TRATTENIAMO"

(vendite immobiliari)(in una palazzina in vendita con officina artigianale sul retro)
" SI VENDE SOLO IL DAVANTI, IL DIDIETRO SERVE A MIO MARITO"

(1° mobiliere)
"SI VENDONO LETTI A CASTELLO PER BAMBINI DI LEGNO"

(2° mobiliere)
"SI VENDONO MOBILI DEL SETTECENTO NUOVI"

(1° macelleria)
"DA ROSALIA – TACCHINI E POLLI, A RICHIESTA SI APRONO LE COSCE"

(2° macelleria)
"CARNE BOVINA OVINA CAPRINA SUINA POLLINA E CONIGLINA"

(1° polleria)
"POLLI ARROSTO ANCHE VIVI"

(2° polleria)
"SI AMMAZZANO GALLINE IN FACCIA"

(3° polleria)
"SI VENDONO UOVA FRESCHE PER BAMBINI DA SUCCHIARE"

(sfasciacarrozze)
"QUI SI VENDONO AUTOMOBILI INCIDENTATE MA NON RUBATE"

(1° fioraio)
"SE MI CERCATE SONO AL CIMITERO…..VIVO"

(2° fioraio)
"SI INVIANO FIORI IN TUTTO IL MONDO , ANCHE VIA FAX"

(1° abbigliamento)
"NUOVI ARRIVI DI MUTANDE, SE LE PROVATE NON LE TOGLIETE PIU'"

(2° abbigliamento)
"NON ANDATE ALTROVE A FARVI RUBARE, PROVATE DA NOI"

(3° abbigliamento)
"IN QUESTO NEGOZIO DI QUELLO CHE C'E' NON MANCA NIENTE"

(abbigliamento bambini)
"SI VENDONO IMPERMEABILI PER BAMBINI DI GOMMA"

(1° autofficina)
"VENITE UNA VOLTA DA NOI E NON ANDRETE MAI PIU' DA NESSUNA PARTE"

(2° autofficina)
"SI RIPARANO BICICLETTE ANCHE ROTTE"

(ferramenta)
"SEGA A DUE MANI E A DENTI STRETTI: 50 EURO"

(lavanderia)
"QUI SI SMACCHIANO ANTILOPI"

(sul citofono caserma Carabinieri)
"ATTENZIONE PER SUONARE PREMERE, SE NON RISPONDE NESSUNO RIPREMERE"
 

(negozio di mangimi)
"TUTTO PER IL VOSTRO UCCELLO"

 

Trovata sul web su segnalazione del Capo

Dis- Avventure casalinghe…


Siete mai riusciti a sentire freddo e sudare caldo contemporaneamente????

Provate a pulire la piscina dopo che si è rotto il robottino… avrete caldo in testa e freddo sul corpo!

Lo so anche io che ci sono cose peggiori nella vita!

Meglio ridere…


Squilla il cellulare
"Dimmi mamma"
"Ti è arrivata una multa ma non  è quella che aspettavi"
"Ma porca p…"
"Non dire le parolacce"
"Leggi"
"Il giorno 29.06.2008, alle ore 18.13, in via xxxx, nel comune di Follonica l’auto sostava in divieto permanente… Non mi avevi detto che eri andata a Follonica"
"Infatti sono almeno 6 anni che non ci metto piede! Mi sono rotta di pagare multe che non prendo, questa manica di deficienti…" e sono andata avanti per 10 minuti…

Vi accorcio il tutto, arriviamo a leggere il numero di targa della macchina… è il mio o meglio ERA il mio… la multa è stata fatta alla macchina che mi hanno rubato il 19.03.2007

I casi sono due o i vigili di Follonica hanno intercettato, senza accorgersene, una macchina rubata un anno e mezzo fa oppure hanno nuovamente sbagliato a prendere il numero di targa nel qual caso il PRA non ha ancora registrato la perdita di possesso che io ho fatto e maggio 2007!!!

Capita…


…. in ufficio di sentirsi così:

Allora non dimenticare di ringraziare i colleghi con una pacca sulla spalla

CAMBIO DI PROGRAMMA…


MI HA TELEFONATO GIULIACCI!
IL RADUNO CAMBIA SEDE.
ANZICHE’ AL 19.781 FILO D’ERBA DEL POSTO CHE SAPETE ALLE ORE 11.00 MA VANNO BENE ANCHE LE 11.30… IL RADUNO SARA’ AL 19.781 CHICCO DI GHIACCIO AL POLO NORD.
STESSO ORARIO, DIVERSO ABBIGLIAMENTO!

CAZZO A ROMA FA UN CALDO CHE SI MUORE!…

… SCHERZO… HAI VISTO MAI QUALCUNO, DOMANI MATTINA, MI VA SUL SERIO AL POLO NORD!

Torniamo sobrie!


Oggi pomeriggio, nell'afa romana.


Ero in camera mia che facevo finta di studiare (mi sa che al concorso non ci vado proprio!)
Mia madre in cucina che ritirava i panni lavati dalla lavatrice.
All’improvviso, nel silenzio, una serie di urla
"AIUTO, VIVIANA AIUTAMI… AAAAAAAH!"
Mi alzo a schizzo dalla scrivania, sono scalza, scivolo (intanto penso che ha preso la corrente dalla lavatrice), batto pesantemente le ginocchia in terra, la vite retaggio dell’intervento al ginocchio destro penso che sia passata dalla parte opposta del ginocchio, la raggiungo farnetica qualcosa all’indirizzo della cucina.
Entro e trovo LEO un pappagallino, che fuggito di casa le dimostrava la sua voglia di conoscenza.
Peccato che il suo comunicare sia stato incastrarsi sui suoi capelli con relativa, ed anche un pò ovvia, momentanea crisi di panico di mia madre!
Comunque in strada c’era un signore che fischiettava e lui, LEO, rispondeva.
Abbiamo fatto salire il tipo che ha recuperato il volatile e che ci ha raccontato di come suo padre da stamattina non smettesse di piangere per la scomparsa del pappagallo!
Ho due ginocchia scorticate e livide…. ho passato la revisione alle coronarie… ma un vecchietto stasera dorme contento.
Il commento di mio padre a mia madre sull’accaduto:" sempre con l’ uccello in testa tu!"