Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno

Vivere a Roma


Sono un paio d’ore che sento, inevitabilmente, banalità.
Presunti piani di sicurezza mancati, domande incalzanti al sindaco (che cazzo c’entra lo sa chi ha pensato di porgli la domanda).
Chi nasce e cresce a Roma è abituato a vivere in mezzo alla “Gente” al punto che sviluppa un contro-Vip che lo porta a passeggiare per Via del Corso e non riconoscere attori, politici e salottieri vari.
Quanto accaduto poche ore fa a Palazzo Chigi era nell’aria da tempo, tutti dicono che in Italia c’è crisi, in realtà c’è esasperazione. Si misura nelle piccole cose ma forse solo nei grandi centri è possibile percepirla in modo netto.
Si parla del gesto isolato di uno squilibrato, me lo auguro ma lo credo poco probabile.
Roma è una città indifendibile, la potrebbero difendere solo i romani ma sono stanchi!

Annunci

Commenti su: "Vivere a Roma" (15)

  1. è da tempo che penso che una cosa del genere possa succedere, certi proclami di alcuni “movimenti” mi hanno sempre spaventato proprio per l’effetto che potevano provocare. chi ha la possibilità di parlare sempre con giornalisti e siti web famosi dovrebbe pensare dieci volte a quello che dice

  2. Anonimo SQ ha detto:

    Cara Viv, Grillo non viene tacitato (troppo, o almeno, abbastanza), perché i giornalisti (in gran parte) per primi si tengono le spalle coperte nel caso diventasse il padrone lui, tra poco.
    Bell’esempio !

    Anonimo SQ

  3. Se si vota a breve, come tutto lascia presupporre, Grillo torna nel limbo dopo il penoso spettacolo offerto!

  4. LaVostraProf ha detto:

    Tutto giusto, ma mi viene da pensare spesso che la chiave sia l’esasperazione, più che tutto il resto.

  5. Prof: l’esasperazione è reale, ma fomentarla, confondendo consapevolmente la piazza con il Parlamento non è ciò che le classi dirigenti, come si diceva un tempo, dovrebbero fare.

    La questione del megafono offerto a Grillo dai canali di informazione tradizionale, viceversa, è complessa, da seminario di storia del giornalismo avanzato (non a caso ha dato del filo da torcere a uno come Mentana, che è bravo e di certo non grillino). Il problema è che io come giornalista devo dare conto di Grillo in maniera ampia e diffusa, perché ampio e diffuso è il suo impatto sul paese. Se non lo facessi, farei del pessimo giornalismo. Mentre ne do conto, però, pur consapevolmente (Mentana lo era, per esempio, e ha tentato di evitare in tutti i modi l’effetto di rebound derivato dal dovere di cronaca), porto acqua al mulino della propaganda qualunquista.
    Io credo che il problema sia anche l’estrema ignoranza, che anche quella ha radici storico-socio-politica delle popolazione italiana, priva di memoria, priva di strumenti, mediamente plebiscitaria da sempre e dunque da sempre preda del primo slogan padronal-populista che passi all’orizzonte.
    Il rimedio è investire nell’educazione civica. Ma anche essere consapevoli che siamo una nazione giovane – dal punto di vista europeo, è come se fossimo a metà Trecento. E se pensi che a metà Seicento persino l’Inghilterra ha avuto la sua tentazione di populismo/rivoluzione…
    Tra settecento anni saremo perfetti. Per ora, ci accontentiamo delle nostre attardate jacqueries.

  6. Anonimo ha detto:

    Oddio, ‘povna, forse ce lo siamo già detto tempo fa, ma se vogliamo dire pure la Germania sta alla ns età (ca 150 anni), eppure mi pare che sia un pelino più nazione di noi. Anche se, a ben vedere, ha combinato un pelino di guai più di noi, crescendo…

    Anonimo SQ

    • AnonimoSQ, scusami, insegno storia: non è paragonabile. La Germania è stata la sede dei grandi elettori dell’impero absburgico, ça veit dire quelque chose…

  7. Io sono svariati decenni che ascolto banalità… Però su argomenti svariati.

  8. ehilà (come suona retrò!) buon inizio di settimana!!! ❤

  9. Per Elisabettapendola: grazie della visita ma dal prossimo giro finisci nello spam.
    Non amo i commenti steoritipati, perdonami

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: