Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno

Insetti fastidiosi


Paraggi della Stazione Termini, ore 13.35.

Una ragazza dal forte accento milanese (quello della Milano da bere) parla al cellulare o meglio all’auricolare. Il tono è quello della yuppies. Parla di misteriosa persona con la quale non riesce a incontrarsi (amico o conoscente)

RM:” […] mi ha detto di vederci, gli ho detto vediamoci per un APE ma non riusciamo a metterci d’accordo […]

IO:” Te pizzicasse n’ape!”

Cazzo ma da quando si paga il telefono in base a vocali e consonanti?????

Annunci

Commenti su: "Insetti fastidiosi" (6)

  1. E’ il linguaggio dei giovani d’oggi! Sob!!!! Se l’avesse pizzicata un ape ci sarebbe stato da ridere a più non posso. Chi è causa del suo mal pianga se stesso! Chissà che l’amico non l’abbia vista e si sia dileguato, visto il tipo!

  2. Secondo me si riferiva a quest’APE:

  3. ” che sbatti dire tutte le lettere” risponderebbe il figlio adolescente
    ed aggiungerebbe “bella”

  4. 🙂 ahahahaha Ape sta per aperitivo? io odio chi abbrevia specialmente in sms…non si capisce mai niente…oppure sono io che sono stordita
    notte a domani è proprio il caso di dirlo:)

  5. laGattaGennara ha detto:

    sempre a prendersela coi poveri diminuiti lombardi stai te… 😉

  6. In effetti di abbreviazione in abbreviazione…c’è il rischio che si atrofizzi il cervello.
    Elisa

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: