Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno


Leggo la Prof (è solo un esempio di quello che accade), ne leggo tante di prof in realtà, quasi tutte sono uscite dallo schermo. Questo non per dire che se fate un commento da loro vi rovinano il monitor ma che io oltre ai commento ho scambiato con loro un piatto di pastasciutta, un caffè… da profemate ho la mia camera personale e dalla preside Nihilalieno potrei trovare asilio a tempo indeterminato.
Rifletto sulla pagella di mia nipote Michelle, prima media: i voti più bassi un 7 a spagnolo e un 7 a storia (la prof ha detto che aveva 8 ma a causa di un lavoro di gruppo non eccelso ha preso 7), poi 8-9-10, a mio giudizio dovrebbe avere un 7/8 non di più come media.
Rifletto anche sulla pagella di Matteo, sempre mio nipote e fratello di Michelle, intuitivo nelle soluzioni matematiche, bella fantasia negli scritti ma corretto ortograficamente solo se messo sotto pressione… una catastrofe se lasciato libero, pagella di tutti 9
La mamma dei suddetti, la ex moglie di mio cugino, francese all'anagrafe ovviamente prende per oro colato quel che viene detto dagli insegnanti (non per imbecillità ma per limiti linguistici).
Dopo aver supervisionato i compiti delle vacanze ho espresso i miei dubbi al padre (mio cugino) che li esposti alla ex moglie (hanno un rapporto migliore di quando erano sposati) che li ha esposti alle maestre di Matteo che hanno candidamente ammesso che sono indietro con i verbi.
Matteo sbaglia la prima persona, tempo indicativo, del verbo avere… la famosa "h", siete indietro in quarta elementare dopo natale?????
Se lo minaccio di schiaffi a ogni errore scrive bene ed è anche fantasioso, gli piace leggere… ma non vivo con lui e non ci vive nemmeno il padre, ci sta la madre che è una santa donna ma non riconoscerebbe un errore ortografico nemmeno se ci inciampasse (come me, del resto, in lingua francese).
Michelle scrive banalità infiocchettate, è furba e un po' troppo stronza, non c'è verso di entrare in possesso di un suo scritto, nasconde tutto (e non lo fa ora… lo fa da quando aveva sei mesi…)
E chiedo a voi Prof che transitate su queste frequenze…. che fare?

Annunci

Commenti su: "" (10)

  1. no aspetta… a sei mesi scriveva e nascondeva? ha un futuro… potrebbe creare il prossimo Twilight 🙂

  2. te lo dicevo già di persona: per Michelle credo che si debba lasciare allo sceneggiatore la possibilità di farle prendere una insufficienza, questo dovrebbe eventualmente guarirla dal suo "un po' troppo stronza". però non mi preoccuperei delle banalità infiocchettate. è piccola, ancora. meglio banalità infiocchettate in forma corretta in prima (ma anche in terza) media) che "tanta immaginazione" con una ortografia da spavento. la verità è che secondo me sono tutte banalità, più o meno infiocchettate a quell'età, tranne eccezioni davvero tali… e ci possono essere anche colleghe che incitano a ciò. se conosce l'uso delle parole e della lingua, prima o poi crescerà (la vita ci penserà abbondantemente) e quando avrà si sarà formata un pensiero troverà pronti e disponibili ad accoglierla gli strumenti per scriverlo. (poi, se madre e/o padre vogliono vedere uno scritto ovviamente si può fare richiesta alla scuola, ma, se non ci sono le condizioni di voto per chiederlo e la ragazzina non vuole, io eviterei perché potrebbe suonare inutilmente punitivo verso di lei).

    per Matteo, l'unica cosa è continuare a farlo leggere, leggere, leggere, scrivere, scrivere, scrivere. eventualmente, per supplire alle maestre, durante le vacanze estive con zia Viv un numero altissimo di esercizi mirati, con premi che non siano solo sull'esercizio ma anche sui miglioramenti e continuità. 

  3. mi colpise questa cosa del nascondere… io non la vedo come stronzaggine ma come un difendere qualcosa.. e mi chiedo che tipo di paura ci stia, dietro… forse quella che la rende meno matura (ma meno rispetto a…chi?) e a scrivere banalità?
    Se al fanciullo piace leggere e ha la capacità ma poi manca solo la voglia sei già a buon punto… io nelle mie "alernative" esperienze didattiche ho sempre sostenuto che da un fagnano con la luce negli occhi prima o poi avrei cavato qualcosa (e così è sempre stato) mentre se manca quella luce negli occhi…..

    E brava zietta!

  4. Vedi, se ho capito bene il problema, è difficile risolverlo senza le maestre.
    Se le maestre "sono indietro", Matteo sbaglia l'h in quarta elementare e poi prende 9 in pagella, c'è poco da fare.
    L'autorità più presente ortograficamente, per ora, è la maestra, e se la maestra condisce di nove un tema condito di h a caso, non so come Matteo potrebbe avere la spinta a correggersi.
    Non sto dicendo che dovrebbero bastonarlo, ma, per lo meno, dovrebbero indicargli che c'è qualcosa che non va. Metterlo sull'avviso: bel tema, ma ti do 5 perché hai fatto tot errori di ortografia e tra due anni, alle medie, può darsi che ci sia qualcuno che non tollererà questi errori (se capita tra due anni in una mia prima, io non tollero, per esempio).
    Poi, be'; mi sembra abbia già ben consigliato la 'povna. Anche in rete ci sono alcuni esercizi ben fatti, altrimenti ti mando qualche CD (ben fatto) allegato ai libri di grammatica 🙂

  5. Grazie a tutte (meno che a Ricciele che mi sfotte :-P)

    ora vedo di organizzarmi e in caso vi chiedo in via riservata 🙂

  6. ovviamnete, concordo sia con povna che con la prof.
    quello delle elementari (che spesso danno voti alle potenzialità, più che alle reali capacità dei fanciulli) è un grande scoglio (spesso non si riescono a risolvere le divergenze nemmeno in un instituto comprensivo) e il fatto che piovano votoni alla grandissime ci crea non pochi problemi con i genitori che poi si lamentano ma alle elemantari era bravissimo!
    al che io chiedo: signora, quanto aveva?
    la mamma, tutta fiera: tutti 7 e 8!
    e io, perfida: vede, signora cara, alle elementari non bocciano nessuno, quindi diciamo che chi prende 6 in pagella in quinta avrebbe dovuto essere bocciato, a questo punto 7 diventa una sufficienza risicata e 8 un voto appena discreto…quindi, o suo figlio si mette a lavorare seriamnete o son dolori!.

  7. Anche io voglio consigli :-))
    La grande legge moltissimo, e non fa errori di ortografia, ma secondo me non sa scrivere, i temi vengono fuori poche righe di banalità. Secondo me ci vorrebbe un lavoro apposta, ma non mi va di intromettermi.
    La piccola scrive molto meglio, ma fa un sacco di errori di ortografia se non sta attenta, un po' come Matteo. Soprattutto le doppie (va a orecchio, come per la musica, e a Roma le doppie sono un problema).
    Comunque, in parte lo scollamento tra elementari e medie è comprensibile. Le maestre delle elementari cominciano a lavorare con bimbi che non sanno leggere né scrivere, e quando arrivano in quinta hanno visto un cambiamento mostruoso. E nelle valutazioni intermedie credo che pesi molto il fatto che comunque lavorano su tempi lunghi, e se un obiettivo non è raggiunto quando dovrebbe possono pensare di avere margini di tempo per raggiungerlo.

  8. LGO facciamo fidanzare Matteo e la tua piccola (G?) rivoluzioneranno l'italiano romanizzandolo ed eliminando tutti i segni inutili come accenti e apostrofi…

  9. Ahimè, povera me! Da maestra (vecchia maniera) , la lettera H va corretta subito o lui si troverà sempre lo stesso errore, fino alla tesi universitaria.  Sistema: ragionare sul senso della frase. Se il fanciullo è attento al significato della frase non potrà confondere ha/ a / ah e tutti gli altri omofoni della serie. 
    Stavo per suggerire quaderni correttivi, ma vedo che prof più moderne e aggiornate mi hanno preceduto. 
    Però , da vecchia maestra, devo confermare: in quarta elementare questi errori dovrebbero essere superati. Il mio biasimo sulle colleghe che gonfiano i voti per evitare di dare insufficienze. Politica pericolosa oltre che disonesta, posso dire con orgoglio che né io , né le mie colleghe di team lo abbiamo mai fatto. Alcuni genitori lo hanno sempre apprezzato, altri lo hanno capito dopo, quando al passaggio delle medie non  si verificava  il tracollo valutativo!

    Saluti e coraggio a zia Viviana : cosa sarebbe il mondo senza le zie ? 

    Ornella 

  10. Beh, ovviamente, con tutti questi votoni credo che i bambini non abbiano nessuno stimolo a migliorarsi. Sono già bravissimi, perchè strafare? In ogni caso, si è sempre detto che, per imparare a scrivere bene, bisogna leggere molto, poco alla volta il resto verrà da sè. Per l'h…non so, ho sentito che se non si impara alle elementari poi non si impara più, ma magari i tempi sono cambiati. In ogni caso, le maestre dovrebbero sapere quale sia il metodo giusto…magari potresti informarti presso qualche maestra come fare ma, come dici giustamente, non sei la madre e non è un compito tuo. In francese l'h non si mette, purtroppo….

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: