Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno

Metti un cetriolo in tavola


Oggi il popolo della rete si mobilita con una campagna di protesta, a suo modo goliardica ma che ha le sue radici nell'ultima, infelice, uscita del premier.
Non aderisco nei termini della campagna per una serie di motivi: primo tra tutti perchè se una persona con orientamenti sessuali diversi dai miei divide la mia stessa tavola: io sto a tavola con una persona e non con un ortaggio e poco c'entra se io con una donna non farei sesso.
Conosco troppo poco il campo per poter dire se l'omosessualità è una perversione, una malattia o una tendenza.
Sono credente e questo dovrebbe mettermi nel girone di quelli che condannano l'omosessualità ma Qualcuno ha detto:"Amatevi gli uni gli altri, come Io ho amato voi" non mi risulta ci fossero postille che escludessero delle categorie. Il discorso sarebbe ampio ma non è questo il motivo del post (e della campagna bloggher)
Quello che ha indignato la parte accesa dei cervelli italiani è il fatto accaduto la settimana scorsa e quello che è uscito dalla bocca del Premier Italiano, si potrà contestare (come mia abitudine prevengo le obiezioni) che i giornali riportano quello che fa più comodo, vero… i giornali non rivestono di attendibilità assoluta ma quando delle stronzate che si dicono ci si fa vanto un briciolo di verità deve esserci!
A chi vi scrive fa ribrezzo leggere l'orgoglio italiano risvegliato da un, poco, metaforico W la fica!
Mi fa ribrezzo forse perchè sono donna e se una donna si scopa (perdonate la crudezza ma siamo tutti grandi) tre uomini in tre sere è una puttana (non nascondiamoci dietro un dito, è così!) mentre se lo fa un pari età di sesso maschile (con l'omologa of course) è il fico del bigoncio… diventa l'orgoglio di papà e spesso anche di mammà.
Mi fa ribrezzo uno che nasconde la propria libidine dietro opere di carità (poteva offrirle una borsa di studio invece che una festa privata cazzo!)
Ma non ultimo mi fa ribrezzo uno che MI rappresenta così nel mondo, essendo donna (anche se fuori quota vista la tendenza) devo passar per puttana per forza? O devo consolarmi che mio fratello appare, nella visione internazionale, come un puttaniere pur essendo fedele alla sua compagna (che orrore per gli standard del momento è di qualche anno più grande di lui e non è una neodiciottenne!)

Più che "metti un finocchio in tavola" direi: Cetrioli per tutti… quelli che i governi di ogni colore ci riservano senza alcun sentore di crisi!

Annunci

Commenti su: "Metti un cetriolo in tavola" (4)

  1. non mi è chiarissimo se tu stia partecipando o meno alla nostra iniziativa :-)))
    ti ho messa comunque fra i partecipanti, se non sei d'accordo ti cancello subito (dove subito, con tutta questa caciare, ha un suo significato molto aleatorio)

    mi piacciono questi interventi così pieni di passione

    a rileggersi, se non altro dalle parti di Slumberland 😉

  2. @Gaia era il mio modo di aderire 😀

  3. già, dalle parti di Slumberland: gaia aka collega di snape, a quando un account splinder? a quando una collega, la 'povna, che oltre che stronza è anche così cogliona da farsi scoprire?!

  4. Il tuo post è pienamente condivisibile ed è palese quanto lo stupido intervento del Nostro Rappresentante sia offensivo tanto per gli omosessuali che per le donne.
    Ho appoggiato anch'io a mio modo la campagna.
    Un abbraccio!

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: