Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno


In attesa di poter decriptare il post sotto che rasenta l'assurdo se non fosse per la palese puzza di razzismo perpretrata nei confronti degli italiani, vi posto la mail che ho inviato ieri sera all'ufficio Relazioni con il Pubblico del Ministero. Invito chi condivide a copia/incollare il testo, personalizzarlo con i propri dati e/o informazioni asteriscate ed inviarlo, l'indirizzo lo trovate sul sito (non lo metto per risparmiarmi una denuncia per spam ma occorrono 20 secondi a trovarlo)

A chi di competenza.
Io sottoscritta vnnvvvn* scrivo per chiedere quando il vostro Ministero ha intenzione di procedere, così come stabilito dalla sentenza del C. d S. del 30/09/2010, ad attuare il ripristino del vecchio ordinamento per quanto riguarda gli Istituti Tecnici e Professionali.
Vi pongo questa domanda perché non concepisco per quale motivo sia stato attuato il nuovo ordinamento, nonostante fosse stato ritenuto illegittimo sia dal T.A.R. del Lazio, sia dal consiglio di Stato.
Come sapete, il 10 Giugno il T.A.R. del Lazio ha discusso il ricorso presentato da settecentocinquantacinque (755) persone tra docenti, alunni, genitori, e personale A.T.A., nel quale veniva chiesto di sottoporre la C.M. 17 del 18.02.2010, O.M. n. 19 del 10.02.10, C.M. n37 del 13.04.10 alla Corte Costituzionale per illegittimità costituzionale dell’art. 64 del D.L. 25.06.08 n. 112 convertito, con modificazioni, nella L. 06.08. 2008 n. 133 dell’art. 17, comma 25, del D.L. 01.07.2009 n. 78 C.to in L. n. 102 del 1009 da cui derivano gli atti impugnati per violazione dell’art. 33, 76, 97 e 117 della Costituzione il 20.07.10. In data 20/07/2010 tale ricorso è stato accolto. 
Nonostante  il governo abbia fatto ricorso contro l’istanza del T.A.R. del Lazio, il Consiglio di Stato in data 30.09.10 ha confermato l’istanza del T.A.R.. 
Vi ringrazio per la gentile attenzione e confido in una risposta esauriente in tempi brevi.
Distinti saluti, in fede, 


vnnvvvn

*la sottoscritta non lavora nel comparto scolastico o statale in genere, non ha figli, ma reputa l'istruzione un fondamento per la società futura, non è neanche elettrice sinistroide ma comincia ad avere i "secchielli" pieni di una gestione tanto superficiale quanto fastidiosamente banale del problema. Avendo frequentato un itis ben conosce l'importanza dei laboratori e si domanda (visto che lo pago!) chi è il genio dietro la riduzione di orario dei tecnici e dei professionali.
Vorrei ricordare al Ministro, e a scendere a tutti gli ordini e gradi, che siete in proporzione a quanto mi viene prelevato dalla busta paga: MIEI dipendenti pur non usufruendo del servizio del vostro ministero!

Annunci

Commenti su: "Lettera all'URP del ministero della Pubblica Istruzione" (12)

  1. Molto significativo il tuo precisare che le strutture pubbliche, dal ministero che le gestisce all'ultimo impiegato, sono a servizio del cittadino in quanto è il cittadino stesso che paga. D'altra parte, "ministro" deriva dalla parola latina per "servitore".

    La domanda su chi è il genio ecc. è retorica: abbiamo tutti avuto modo di constatare come la signora ministro sia un'incompetente su vari fronti, compreso quello giuridico (pensare che è avvocato!). E' altresì noto che l'andazzo attuale privilegia gli yes-men, per cui dubito che qualcuno abbia contestato le brillanti idee ministeriali.
    Grave è il fatto che l'intero governo, a partire dal suo capo, accetti e, anzi, incoraggi questo disastro che deve ancora iniziare ad aver conseguenze.

    Forse anch'io aderirò all'invito, scrivendo la mail. Ma, altra cosa preoccupante, sembra che nessuno, ai veritici (e non solo dell'Istruzione), ascolti le proteste.

    Non è questione di aver idee sinistroidi o destroidi. Il problema è che questi governanti son proprio fascisti!

  2. Intanto son cominciati a volar cazzotti…

  3. A volar cazzotti? Chi le prende e chi le dà? 😀

  4. Capezzone li ha presi…

  5. questa della catena di lettere mi sembra una grande idea. ancora più grande mi sembra il fatto che vengano non solo (non tanto) da persone che lavorano nel mondo scuola (o che ci studiano), ma da tutti. e che si precisi che vengono da tutti. perché la scuola, in un paese avanzato (?) occidentale è, per l'appunto, di tutti…
    grazie Viv!

  6. Condivio l'iniziativa!
    Io invece nel mondo della formazione ci sono dietro fino al collo…perchè ho un assegno di ricerca come ingegnere.
    E posso assicurarvi che una serie di ddl e finanziarie congiunte di Tremonti-Brunetta-Gelmini hanno reso completamente impossibile fare ricerca nella mia facoltà.
    Stanno distruggendo tutto quello che dovrebbe garantire cultura, innovazione e quindi un fututo al nostro Paese.
    Spero che queste iniziative, proteste, mail, si spargano a macchia d'olio.
    Ciao!

    P.S.: anche io ho fatto l'I.T.I.S: tagliare ore ai laboratori è come tagliare il tronco di un albero…

  7. E allora vediamo di usare internet per uno scopo che non sia una catena di sant'antonio sterile… rilanciatela e fatela.
    Non mi interessa essere linkata, fate copia e incolla e rilanciate, tra l'altro la mail base non è farina del mio sacco ma di studenti toscani, di quelli che okkupano ma che lo fanno senza bighellonare…

    Io domani la inoltro ai giornali specificando che l'Ufficio Relazioni al Pubblico non mi ha risposto (ed essendo preposto a questo forse è il caso che smetta di pettinare le bambole)

    Wil la politica degli yesman possiamo cambiarla, il pessimismo ci porta solo ad essere i pecoroni che vogliono che siamo… che poi l'idea che i pecoroni siano mansueti è una favola… provare per credere!

    @Massimo vale anche per te.. rilanciala e manda la tua mail da privato cittadino che paga le tasse

    @Povna grazie a te 🙂 è da te che è partita l'idea… e anache dalla voglia di "proteggere" ragazzi che fanno una protesta seria e non sterile, costruita e studiata… ecchecazzo qualche merito diamoglielo quando lo meritano!

  8. utente anonimo ha detto:

    condivido pienamente. e faccio subito!
    erinni sloggata

  9. Il post finalmente si legge!
    Ora vedo.
    ciaoo 🙂

  10. Domani porto anche  a scuola…

  11. Io l'ho inviata anche ad un paio di quotidiani per non saper nè leggere nè scrivere 😛

  12. Ho spedito anch'io e l'ho ripresa sul blog.

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: