Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno



La domanda arriva da un reality, l'isola dei famosi.
E' rivolta a Sandra Milo… ho perso parte del dibattito, la tv la tengo accesa solo perchè per concentrarmi ho bisogno di rumore.

Ho una zia "signorina", sorella di nonna, ricoverata per una protesi al ginocchio alla quale hanno riscontrato macchie ai polmoni.
Ho una nonna di 91 anni che sta bene ma fa le bizze come una bambina perchè vorrebbe essere più grave della sorella "giovane" (80 anni a settembre p.v.)

Ci sono problemi logistici, ci sono problemi di traffico, ci sono problemi lavorativi e di pianificazione di vita… ma da qui a considerle pesi ce ne corre!

I "vecchi" sono la memoria e mai come ora ne abbiamo bisogno, io poi non sono pronta a perdere nessuno ergo…

Annunci

Commenti su: "L'anziano è un peso da accudire?" (7)

  1. Questa la so  . . . L'anziano è da accudire . . . se diventa un peso, dipende molto da chi lo accudisce! Se poi mi parli di anziani allettati, la cosa diventa più problematica, perchè entrano in ballo competenze che vanno al di là dell'amore e dell'affetto! E, forse, qui casca l'asino, non sempre le strutture sanitarie, vengono incontro ai bisogni affettivi dell'ammalato e della famniglia che gli vuole stare vicino! Per la Milo, non mi preoccuperei più di tanto . . . ci prende pure i soldi, e vedrai, che quatta quatta magari vince pure! Ciao, R

  2. mi mancano i miei nonni. molto. anche la nonna che c'ha messo dieci anni a morire, prigioniera di un corpo che non la lasciava vivere. mi mancano molto. un peso? certo, starle vicino è stata una fatica fisica, con i ricoveri continui, con le visite, con le crisi (ha avuto 8 volte l'estrema unzione), sempre quando i miei genitori e gli zii erano via, ma quello che mi ha dato, anche negli anni di malattia, mi ha ampiamente ripagato.la milo mi sta sulle palle da sempre, ma questo è un altro discorso.

  3. Scontato dire che approvo.L'unica cosa (mi associo a Fiore) è che la società d'oggi è fatta solo per giovani. Gli anziani sono di peso perchè costano.Un medico mio compagno di corso – diventato poi diacono permanente (!!!!) –  mi raccontava scandalizzato che è stufo di curare anziani pluri 80enni perchè – secondo lui – bisogna soprattutto curare i bambini.Ora, fermo restando che è ovvio che i piccoli hanno tutto il diritto di essere accuditi e curati con molta attenzione, ma  "buttare" gli anziani è l'inizio della fine!!!

  4. non lo so davvero, Viv.i mie nonni paterni hanno avuto la fortuna di superare ampiamente gli 80 in salute abbastanza buona e lucidi di mente, nessuno li ha mai considerati "un peso" nonostante avessero bisogno di qualche attenzione e cura speciale; i nonni materni ci sono ancora, ma con le sinapsi gravemente compromesse e ti assicuro che è davvero dura vedere la nonna che ti ha cresciuta che ormai quasi non ti riconosce più e che deve dipendere da altri anche per le cose più semplici…

  5. Sono un peso? Certamente, come può essere un peso un bambino che non ti fa dormire la notte, o si ammala proprio quando avevi organizzato un bel fine settimana, può essere un peso come un una malattia che entra in famiglia inaspettata, come un licenziamento improvviso, o come tutte le Croci che quotidianamente vengono a dar gusto alla giornata. Ho fatto per alcuni anni la badante a persone anziane (un vero peso: ti vogliono levare la vita per prendersela loro coscienti che la loro stia finendo), ma ho avuto molti insegnamenti sulla relatività della vita, ho potuto constatare con quanta dolcezza Dio purificava nella vecchiaia queste persone, come un purgatorio, e certe malattie erano il contrappasso della qualità della loro vita per trovarsi avvantaggiati poi in Paradiso, ho potuto vedere il fine e il senso della vecchiaia, e ho potuto così accudire mia suocera fino alla fine e ora tenere in casa mio suocero di 92 anni e nonostante sia un peso perchè ci condiziona in tante cose, ci solleva a me  mio marito, avere una grazia a portata di mano che ci ricorda continuamente chi siamo, e dove andiamo, accudendolo come un bambino perchè ormai è in totale nostra dipendenza.

  6. @per tutti… :-)Non ho conosciuto i tre nonni maschi (perchè tre chi legge da tanto lo sa, gli altri possono scoprirlo).La nonna paterna la trovate nella tag "nonna", è quella che mi ha cresciuta, è quella che quando avevo 16 anni aveva bisogno di una presenza costante in casa, è quella che ha dettato i ritmi delle uscite in comitiva, è quella che mi manca da morire (anche se oggi avrebbe 101 anni :-P)E' quella che se ripenso a quel giorno lo rivedo nitido nella memoria…L'altra è ancora con me, è un dono pesante, come un diamante da mille carati… lucida nella mente, dittatoriale nelle esigenze (se lavi il pavimento ci vogliono 7 passate di straccio…), lamentosa nel corpo: "non si fa così!!!! AH se potessi farlo io!"Ma guai a chi me la tocca 😛

  7. Diciamo che finché mia mamma mi porta su i calzerotti dei figli sbiancati a dovere, appaiati (!) e quasi stirati, come faccio a considerarla un peso?Certo, avere in casa una come la Milo, magari rivedo le mie certezze…

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: