Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno

Onore ai caduti


Facciamo un ragionamento…
Io due anni fa mi sono riscoperta cattolica, dopo un periodo di circa 15 anni in cui mi sono sentita atea ma non ho ammazzato nessuno per questo….
Sono cazzi miei, ne parlo tranquillamente con chiunque ponga domande, ma non rispondo alle provocazioni gratuite.
In altre parti del mondo la religione si mischia con la vita, o meglio la deformazione di religione (integralismo) si mischia con la vita. Oggi piangiamo 6 ragazzi italiani, ragazzi che per scelta, per necessità e/o per ideale hanno abbracciato una divisa e sono partiti.
Un doppio filo mi lega a questa tragedia, sono nella casa romana a pochi metri dall’aeroporto di Ciampino ed i voli sono stranamente intensificati, non mi affaccio al balcone, 100 mt. mi separano dalla pista di rullaggio, molti non sono voli "commerciali", chi è cresciuto alla border line dell’aeroporto non ha bisogno di affacciarsi per riconoscere gli aerei…
Domani sarò a Siena, altra provincia che piangerà i propri testimoni di un processo di pace che è lontano e per la prima volta in vita mia, se i tempi coincideranno… sarò in Piazza D’Armi a rendere onore a questi ragazzi, assassinati da chi non sa fare politica e la sostituisce con una bislacca interpretazione di un libro sacro (il Corano)!
Anche nel Vangelo ci sono Salmi* "sanguinari"… tutto sta nel leggeri con la dovuta ottica….

* 149 del Vangelo cristiano…

Annunci

Commenti su: "Onore ai caduti" (15)

  1. Di fronte a simili tragedie rimango in silenzio. Mi sento totalmente impotente e una rabbia sorda mi accompagna.
    Credo che i caduti siano già Lassù
    e possano intercedere per le loro famiglie, che vorrei stringere in un abbraccio.
    diggiu

  2. sì anche io “sposo” il silenzio un silenzio sofferto:(

  3. il tuo post non fa una grinza.
    in altri tempi la chiesa cattolica ha avuto simili comportamenti. fortunatamente il medioevo è passato.

    attendiamo con ansia che passi anche quello della religione musulmana (islamica?)

  4. “…assassinati da chi non sa fare politica e la sostituisce con una bislacca interpretazione di un libro sacro (il Corano)!

    Imaggino che, come accenna Binjip, anche il nostro libro sacro sia soggetto tutt’ora a una serie di fantasiose interpretazioni. Immagino che, assaliti dai pirati o invasi da un gruppo di persone che ti vogliono imporre ciò in cui tu non credi (lweggi razziali, ad esempio, com in passato, o la nostra acclamata “democrazia”, come ora), anche i cristiani combatterebbero. Trovo che una bella parte di responsabilità ce l’abbia anche chi continua a dire che li mandiamo là in missione di Pace.
    Ieri, alla radio, un maresciallo ha spiegato che loro sono militari, sanno benissimo a che cosa vanno incontro, è il loro lavoro e loro obbediscono e non discutono, ma ha aggiunto che non gli piace sentir parlare di “missione di pace”. Come glielo spiego, ha detto, ai miei colleghi che andranno laggiù, che vanno per una missione “di pace”?

  5. utente anonimo ha detto:

    Quel che è peggio, e che non si capisce bene “i valori” per i quali quei poveracci sono andati a morire lì. Cosa siamo andati a fare lì? E perché si prevede addirittura il raddoppio (portare il contingente italiano a 6000 militari)? Che civiltà rappresentiamo lì? Vladimiro Luxuria? Le escort? Pannella? Briatore incastrato a truccare le gare di F1? Emilio Fede? Le varie Santanché, Carfagna, eccetera? I festini di villa Certosa? Le discoteche pomeridiane e quelle notturne? Il trattamento riservato a Eluana?

  6. @ commento 5 perdonami ma non t’ho capito…

    @Prof infatti l’accenno al Salmo 149 era voluto e tendente ad evidenziare come anche nel Vangelo ci siano passaggi cruenti (e ringrazio Wilcoyote della dritta)

    Io resto dell’idea che la democrazia non si esporta, si conquista ma se la deve conquistare chi la vuole… altrimenti è l’imposizione di una cosa rispetto ad un’altra…

    Diceva bene ieri un tizio (non ricordo chi, forse il direttore di “lettera 22”) agli afgani poco cambia se muiono in un attentato kamikaze o da una bomba intelligente o per sbaglio in un’azione di controffensiva… sanno solo che sono quelli che muiono in numero maggiore…

  7. Diggiu, secondo me è meglio che preghiamo per loro. Altrimenti rischiamo quello che diceva S.Bernadette: “Mentre tutti direte ‘oh, com’era santa, oh, com’era santa, io sarò giù a rosolare in purgatorio…!” 🙂
    Credo che la nostra preghiera sia il modo migliore per onorarli.
    Aurelio

  8. #7:
    Mi trovo, per Grazia, in mezzo a un gruppo di genitori in cammino che hanno perso un figlio/a. Ci accompagno una mia amica. E’ più forte di me rivolgere una preghiera a chi non c’è più affinché aiutino chi è rimasto su questa terra intriso di dolore. E’ una doppia preghiera.
    Conoscevo questo passo della vita di Bernardette.
    Ciao
    diggiu

  9. Questo succede quando una religione rifiuta coscietement l’incontro con la ragione, con la filosofia. Sembra una bazzecola ma le divergenze pratiche tra cristianesimo e islam sono al 90% proprio qui.

    L’oste

  10. Ciao Diggiu,
    unisco le mie preghiere per lenire e dare senso allo strazio di queste care persone
    Aurelio

  11. utente anonimo ha detto:

    Ti perdono, ma ti chiedo: E’ così difficile da capire? Per quale motivo abbiamo il nostro esercito in Guerra in Afghanistian? Per togliere il Burqa alle donne di lì? E dar loro minigonne e tanga? Piangere i nostri soldati va bene, è giusto. Ma Evitare di porsi Domande è proprio grave.

  12. Carissimo,
    se vvnvnn lo permette, provo a risponderti io.
    E’ molto sano che tu ti ponga domande.
    Io ritengo che i nostri soldati non siano giù a fare la guerra, ma a “costruire” la pace, cosa difficilissima per la proliferazione di tribù e capi-tribù.
    Effettivamente c’è un problema molto serio di tutela della dignità della donna; mi risulta che sia così già ora, figuriamoci se prendessero il sopravvento i vari capi-tribù più o meno “taliban-style”.
    Una legittima domanda si può porre sull’origine dell’intervento americano, nel 2001. Sarà stato veramente l’estrema ratio? Se tu hai dei dubbi, io pure ce li ho.
    Però oggi, nel 2009, la nostra (Italia) presenza stabilizzatrice mi sembra più che giustificata: desiderabile.
    Ciao!
    Orsobruno

  13. Tutto quello che penso al riguardo, per il momento, preferisco tenerlo per me,perchè non mi sembra proprio il momento di fare questioni o discussioni al riguardo.Di sicuro,purtroppo,ci sono 6 ragazzi che sono stati uccisi perchè credevano in qualcosa che va al di là di un lavoro(almeno lo spero),in due parole che sono PACE e PATRIA.Due parole che ormai si usano quando ci fa comodo…cmq credo che sia il momento del silenzio,almeno per ora,perchè per discuterne c’è tanto tempo… :-(((

  14. http://polit[..] E’ nei momenti di grande emozione che emerge la vera stoffa di una persona o di un popolo. Il lutto che ha colpito l’Italia qualche giorno fa con l’uccisione di sei soldati a Kabul ha mostrato che il popolo italiano c’e’ ancora, sa strin [..]

  15. La vera stoffa di un popolo – Editoriale Samizdat[..] Mer, 2009-09-23 22:14 — Vilma E’ nei momenti di grande emozione che emerge la vera stoffa di una persona o di un popolo. Il lutto che ha colpito l’Italia qualche giorno fa con l’uccisione di sei soldati a Kabul ha mostrato che il popo [..]

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: