Un po' cazzeggio e un po' no, dipende dal giorno


La bambina, un metro scarso, ginocchia sporche di fango e gonna di modesta fattura, guardava il fiume scorrere.

L’Ombrone era un rivolo d’acqua  in quel giorno d’agosto, lei aveva 6 anni da poco compiuti, le lacrime che scorrevano sul suo volto, un impeto maggiore di quello che poteva comprendere.
Era arrivato un telegramma a casa, parlava di una cosa lontana chiamata guerra e di un padre, Babbo Giulio che non sarebbe tornato!
Fiorinda asciugò le lacrime, amare come il fiele dei conigli che scuoiava, che scendevano sulle guance.
Riprese la strada verso casa dove l’aspettava Mamma Ditta, Giuditta all’anagrafe, ormai vedova e con tre figli da crescere: Carlo, Fiorinda e Jader.
Fiorinda era una donna indomita, anche se ancora non lo sapeva!

Avrebbe combattuto il formalismo della madre fino a scelte estreme …

Annunci

Commenti su: "E’ una prova tecnica di trasmissione … un’idea che potrebbe diventare altro" (13)

  1. ^___^ Fiorinda….al momento mi ha colpito gli occhi questo nome…leggerò il resto

  2. Fiorinda è il mio terzo nome…e la tua prova è decisamente OK…
    Patty

  3. E brava!! Promette bene…se resisti!!

    Baciotto

    dora

  4. monifelice continua

  5. e allora? la seconda puntata?lo sai che a quest’ora mi piace leggere.La prima puntata mi piace.

  6. Vivi ti voglio bene e ti ho portato l’isulina pensaci tu a togliere lo zucchero che abbonda sul traghetto

  7. mi stai diventando scrittrice ?

  8. parti col dolore
    ma finisci in gioia 🙂

  9. Che bella questa idea…… speriamo possa diventare altro! 🙂

    Un abbraccio fortissimo!

    Roby

  10. Non so se è una storia vera oppure un racconto, comunque promette bene!

  11. … è una storia vera… è la “storia” che mi permette di essere qui….
    🙂
    Grazie a tutti 🙂

  12. ERA TANTO CHE NON PASSAVO DA QUI…TI LASCIO UNA GOCCIA DI ACQUA SALATA SGORGATA DAL MIO OCCHIO DX…CHE IMMAGINE QUELLA BIMBA INERTE…!!! FORTE E CONTEMPLATIVA…CIAO DC

  13. Bella questa storia vera scritta con l’attenzione del narratore.
    Che bei nomi compaiono!
    Il finale del brano inchioda alla lettura.

    In attesa dell’imprimatur famigliare, ciao!

Dimmi la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: